Le meraviglie di Nelson Bay

Testo e foto di Gaetano Dario Gargiulo

Nelson Bay è una piccola baia situata nel porto naturale di “Port Stephens”, Australia, proprio a ridosso della scogliera meridionale. La stretta apertura del porto naturale (circa 1 km) e la vastità del fiordo (profondo oltre 20 km e largo circa 10 km) che si estende alle spalle di Nelson Bay rendono questa piccola baia luogo ideale per immersioni da terra anche quando le condizioni del mare aperto (Mare di Tasman) non sono delle più felici. È infatti possibile immergersi anche quando fuori dal porto naturale le onde superano i 4 m di altezza.

GGD_8345_AI

L’abbondanza di fiumi nella regione (ma non in Nelson Bay) rende le immersioni al di fuori di Nelson Bay impraticabili e pericolose (bull shark sono famosi per infestare le zone occidentali di Port Stephens)

Proprio per la sua felice esposizione, Nelson Bay è famosa per acque limpide, presenza di vita esotica (portata dalle correnti discendenti dalla Grande Barriera Corallina) e immensa varietà di popolazione. In una singola immersione è possibile osservare 3 specie di squalo, oltre 20 specie di nudibranchi, infinite varietà di pesce (2 specie di cavalluccio marino incluse) crostacei e invertebrati di ogni genere e colore. Sfortunatamente, le immersioni devono rigorosamente avvenire al picco dell’alta marea.

GGD_8543_UI

Questa limitazione di fatto riduce il numero di immersioni possibili al giorno a 2 e costringe le immersioni ad una durata massima di 60-70 minuti. La profondità delle immersioni è limitata dalle correnti con un solo punto di immersione dove è possibile scendere oltre i 30mt. senza pericolo. Immersioni fuori dal picco di alta marea sono sconsigliate e pericolose, vanno rigorosamente effettuate con barca di appoggio in quanto nuotare contro corrente è impossibile. La corrente è nota per spostare incauti subaquei di km nell’arco di una immersione (40-50 minuti), quindi le uscite sono sincronizzate ed è impossibile fermarsi per fotografare.

GGD_4806_AI

In soli 4 km Nelson Bay raccoglie 5 punti di immersione famosi (da est verso ovest):

  • The Pipeline
  • Sea-horses garden
  • Fly point
  • Little beach
  • Halifax

Putroppo non è possibile esplorarli tutti in un solo fine settimana. Tra questi, soltanto ad Halifax è possibile scendere profondi (oltre i 30 m), sebbene il ridotto tempo a disposizione imposto dalle maree, limitando i tempi di decompressione a disposizione, limita la profondità di immersione.

GGD_8622_AI

Appena fuori da Port Stephens (direzione nord) ci sono 2 isole che sono noto punto di immersione e raggiungibili via barca in un ora di navigazione da Nelson Bay: Brougthon Island e Cabbage Tree Island.

GGD_8209_AI

Intorno a Cabbage Tree Island ci sono diversi punti di immersioni la cui profondità varia da 5 a 15m, ci sono 3 piccoli relitti che giacendo sulla sabbia fanno da casa a immensi banchi di “bait fishes”,  e nel periodo giusto è possibile osservare centinaia di squali port-jackson in amore.

GGD_8331_UI

Sempre sulla sabbia è possibile osservare showel-nose sharks e doughnut nebrotha. Occasionalmente, è possibile attirare uno dei tanti amichevoli blue grouper locali con un riccio. Il gigantesco labride si lascia spesso accarezzare (anche se solo per scrollarsi di dosso parassiti) e apprezza i ricci estratti dalle roccie per lui. Solo istruttori autorizzati sanno quali ricci (qui infestanti) possono essere sacrificati per lo spettacolo.

GGD_6444_AI

Brougthon Island è famosa per essere la residenza stanziale di una colonia di squali grigi (ragged tooth sand tiger shark) che durante il giorno è possibile ammirare aggirarsi fra i pinnacoli e le scogliere intorno all’isola. Se si è fortunati si ci può immergere con oltre 40 esemplari contemporaneamente anche se spesso scorgere gli squali può essere complicato data l’abbondanza di pesci che possono oscurare anche il sole. In rari casi lo squalo bianco è stato avvistato al largo dell’isola soprattutto da pescatori d’altura che si dirigono al confine della zolla tettonica australe (circa un’ora di navigazione dall’isola) per pescare.

GGD_3611_UI

Oltre agli squali l’isola è famosa per la presenza di seppie giganti, pesci flauto e balene (di passaggio durante le migrazioni).

GGD_3640_UI

Oltre alle spettacolari immersioni Nelson Bay offre scenari incantati a soli 10 minuti di guida dai luoghi di immersione. Probabilmente la meta turistica più famosa è Birubi beach famosa per le dune di sabbia su cui si può fare sand boarding oppure passeggiare a dorso di cammello. Birubi beach si  estende ininterrotta per oltre 40 km (con una larghezza di svariate centinaia di metri) e ogni giorno cammellieri portano turisti in giro per le dune offrendo il classico ‘te nel deserto’

birubi1_UI

birubi2_UI

 

 

Translate »