Guida all’INON Z-240 e D2000

Gli  INON  Z-240  e  D-2000  sono  attualmente  tra  i  flash  più  avanzati  e performanti disponibili per la fotografia subacquea, e dispongono di un elevato numero di funzioni ed impostazioni che possono impressionare un utilizzatore poco esperto. Con questa piccola guida cercherò di dare delle semplici indicazioni per ottenere il massimo da questi formidabili flash.

 

Premessa: il flash sarà collegato alla fotocamera con un cavo a fibra ottica. Questo collegamento è quello che ci permette di sfruttare tutte le possibilità operative del flash.

Si possono utilizzare anche i collegamenti ‘Wireless TTL’ o con cavo syncro, ma quello in fibra ottica rappresenta in assoluta il più sicuro e performante. Il Wireless consente le stesse funzioni del collegamento in fibra ma è esposto a problemi come ad esempio scatti indesiderati.

Con il collegamento con cavo Syncro non è possibile utilizzare la modalità STTL con le fotocamere

digitali, mentre è possibile l’utilizzo in TTL con fotocamere a pellicola o compatibili.

Per la prova utilizzeremo i flash con una fotocamera compatta di alto livello come ad esempio la Canon G12, illustrandone le varie modalità operative.

Per il funzionamento ottimale del collegamento in fibra ottica, dovremo impostare il flash della fotocamera in modalità ‘Sempre attivo’ e disabilitare la funzione occhi rossi.

L’ADVANCED CANCEL CIRCUITRY

 Prima di cominciare la descrizione delle varie modalità di utilizzo, vorrei chiarire un concetto molto importante di questi flash, che spesso lascia molto perplesso l’utilizzatore:

L’ADVANCED CANCEL CIRCUITRY, spesso referenziato in italiano come ‘MAGNETE’.

 

 

 

Nel flash Z-240 questo circuito viene attivato tramite un interruttore rotativo (marchiato 9 nella figura sopra) mentre nel D-2000 e nel S2000 viene attivato tramite un piccolo magnetino da installare in una apposito alloggiamento.

Questo circuito viene usato quando usiamo i flash in accoppiata a fotocamere digitali che emettono il prelampo per la misurazione della luce, e scattiamo in modalità ‘MANUALE’ o ‘EXTERNAL AUTO’. Questo circuito utilizza il principio dei prelampi per evitare il flash principale della fotocamera con i seguenti benefici:

•      Accorcia il tempo di ricarica del flash interno della fotocamera

•      Riduce il consumo della batteria della fotocamera

Questo circuito viene disattivato automaticamente quando si scatta in modalità STTL.

Per ottenere il massimo delle prestazioni del flash quando collegato in fibra ottica ed utilizzato in modalità ‘MANUALE’ o ‘EXTERNAL AUTO’, l’interruttore deve essere usato nella modalità ‘NORMAL’, cioè DISATTIVATO.

Impostare questa modalità anche quando si collega il flash con cavo Syncro.

 

Per disattivare L’ADVANCED CANCEL CIRCUITRY, premere il pulsante e girarlo verso destra o sinistra per bloccarlo

(in D2000 e S2000, installare il magnete)

 

Vediamo ora le varie modalità di utilizzo dell’accoppiata fotocamera/flash.

 

1)  Modalità Totalmente Automatica.

 

Per questa modalità, posizioneremo la macchina in modalità ‘P’

 

 

Useremo  questa  modalità  perchè  ci  permette  di  selezionare  lo  scatto  del  flash  in  modalità ‘Sempre attivata’, mentre ad esempio la modalità ‘AUTO’ non lo permette.

La sensibilità ISO conviene tenerla sempre ai minimi valori come per esempio 80 o 100, valori più elevati sono da usare solo in caso di estrema mancanza di luce o per foto senza flash.

Imposteremo il flash in modalità STTL e la ghiera delle potenze a ‘B’ o 2.8

 

Il pulsante dell’ Advanced Cancel Circuitry in questa modalità NON E’ INFLUENTE.

 

Con queste impostazioni, dovremo avere immagini già correttamente esposte senza ulteriori regolazioni.

 

Se le immagini risultassero sovraesposte, ruotare la ghiera di potenza verso destra uno step alla volta, fino al massimo valore di 8 (seguire la linea gialla)

 

 

Se ancora le foto dovessero risultare sovraesposte, usare un diffusore o selezionare la modalità STTL-LOW.

 

Allo stesso modo, se dovessero risultare sottoesposte, ruotare la ghiera verso sinistra fino alla posizione TTL.

 

N.B. Queste modalità sono efficaci anche con la fotocamera posizionata in modalità AV o TV (priorità diaframmi e priorità dei tempi)

 

 

 

2)  Modalità Priorità dei tempi (TV)

 

 

 

Per questa modalità valgono le stesse regole della modalità totalmente automatica.

 

In più, avremo il controllo sulla velocità di esposizione, che a volte può essere necessario impostare ad un valore molto elevato (1/250 ed oltre) per ottenere particolari effetti come ad esempio uno sfondo scuro.

 

In modalità TV è possibile utilizzare anche il flash in modalità Manuale.

 

Per utilizzare il flash in modalità manuale, disattivare l’ Advanced Cancel Circuitry, posizionare la ghiera di controllo in modalità M-0.5▼-6  o FULL e poi settare la ghiera della potenza per ottenere la

corretta esposizione (logicamente se avremo settato FULL il flash scatterà alla massima potenza).

 

 

 

 

3)  Modalità Priorità dei Diaframmi (AV)

 

 

Con la fotocamera impostata in priorità diaframmi, avremo a disposizione tutti i metodi di impostazione flash: S-TTL, External Auto, e Manual.

 

Abbiamo già parlato dell’impostazione S-TTL e Manual, introduciamo ora il concetto di External Auto.

 

Questa modalità consente di lavorare in automatismo col flash, impostando sia sulla fotocamera che sul flash lo stesso valore di diaframma:

 

 

Presupposto per il corretto funzionamento di questa modalità è il settaggio del valore ISO a 100. Diversamente, bisogna far riferimento alla tabella del manuale Advanced a pag. 64.

E’ possibile impostare una compensazione di ¼ EV con lo switch posto sul davanti del flash.

 

 

4)  Modalità MANUALE

 

Con la fotocamera in modalità manuale, avremo a disposizione i metodi di esposizione flash MANUAL ed EXTERNAL AUTO.

Per utilizzare il flash in modalità manuale, disattivare l’ Advanced Cancel Circuitry, posizionare la ghiera di controllo in modalità M-0.5▼-6  o FULL e poi settare la ghiera della potenza per ottenere la

corretta esposizione (logicamente se avremo settato FULL il flash scatterà alla massima potenza).

 

5)  Utilizzo della fotocamera con collegamento con cavo SYNCRO

 Nel collegamento a fotocamere Reflex, o in quelle custodie che lo permettono, potremo utilizzare il collegamento con cavo SYNCRO.

In questo caso potremo utilizzare solo lo Z-240 in quanto è l’unico flash INON che permette questo tipo di collegamento.

Quanto viene collegato in syncro, lo Z-240 può funzionare solo in modalità EXTERNAL-AUTO e

MANUAL, a meno che non venga interposto un TTL-CONVERTER.

Translate »