BODY PAINTING : record mondiale con 353 modelli

Testo e immagini: Erik K F Goossens

Traduzione italiana : Marcello di Francesco

Con l’intento di sensibilizzare il pubblico alla tutela ed alla protezione degli  Oceani, il 19 agosto a Vienna all’interno del Messe & Congreszentrum si è tenuto il record mondiale di body painting.

Martin Aigner e Michael Szirota sono gli ideatori austriaci di questo importante progetto,  che grazie   alla loro organizzazione Reefcalendar.org  si sono prefissati di porre l’attenzione dei media sulle minacce e sulle possibili fonti di salvezza dei nostri oceani. Grazie all’aiuto di oltre 300 volontari e con il supporto di 60 bodypainters professionisti,  sono riusciti a realizzare nella giornata di  sabato 19 agosto 2017 una vera e propria opera 3D composta da 253 persone dipinte: un vero record mondiale!

Progetto Reefcalendar

Martin Aigner è un fotografo subacqueo professionista, e così come Michael Szirota (responsabile della piattaforma subacquea tedesca online-divers.com)   un subacqueo dalla grande sensibilità e con a cuore le sorti del nostro mare : queste sono le basi su cui poggia il progetto Reefcalendar.org, con l’intento di porre l’attenzione sulle bellezze del mondo sommerso e sopratutto  sulla necessità di conservazione e protezione. La prima edizione del calendario è stato un grande successo all’interno della comunità tedesca , e con i proventi delle vendite è stato possibile finanziare la costruzione di  una barriera artificiale alle  Maldive. 

Per l’edizione 2018, lanciata a Vienna a fine ottobre e disponibile per la vendita in tutto il Mondo, i due autori hanno avuto grandi idee : la fotografia del loro record di Vienna comporrà la copertina dell’edizione Reefcalendar 2018 mentre all’interno nei 12 mesi del calendario potranno essere ammirate splendide foto di fotografi subacquei internazionali da tutto il mondo, i quali sosterranno il progetto Reefcalendar con le loro immagini, mostrando le bellezze che il mondo subacqueo ci riserva e sopratutto i pericoli e i problemi a cui sta andando incontro, cercando di sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza che riveste la tutela degli Oceani e dei suoi abitanti.

Il calendario non sarà quindi solo una raccolta di belle foto ma anche momento di riflessione che grazie all’iniziativa di  Martin e Michael cercherà di sensibilizzare e riunire più persone possibile grazie anche all’evento che sarà organizzato nell’enorme “Halle A” del “Messe & Congress Center” di Vienna.

‘Bodypainting’ per i nostri oceani

Da diversi anni Gabriela Hajek-Renner è amica di Michael e Martin,  è una campionessa del mondo di body painting e proprietaria di una scuola dedicata all’arte della pittura del corpo a Vienna.  Insieme ad un team di 60 bodypainters, ha preparato i 253 modelli nel ‘Wiener Messezentrum’. Questi sono stati collocati su di una base enorme di 187 m2:  accovacciati, seduti, inginocchiati o in piedi. Dopo ben 8 ore di preparazione,  il tutto è stato completato per le ore  16.45: Martin e Gabriela hanno inserito i modelli finali calandoli da una gru altà più di di 10 metri.

Alla fine, tra i 253 partecipanti tutti dipinti dalla testa ai piedi con una moltitudine di colori si possono distinguere  tartarughe, squali, pesci, coralli : una vera e propria barriera corallina!

Purtroppo,  come molti di noi sanno, nei nostri Oceani  le barriere coralline in salute e completamente intatte  iniziano a scarseggiare, e le cause sono molteplici : cambiamento climatico, overfishing, industrializzazione ed in minima parte anche turismo. 

Accogliamo quindi questo “bodypainting 3D” ed il nuovo Reefcalendar 2018 in attesa della presentazione ufficiale a Vienna in ottobre ; Nel frattempo sul sito www.reefcalendar.org possono già essere prenotate le prime copie visto che grazie al crowdfunding fatto fino ad oggi ed al grande sostegno di vari sponsor di sicuramente le prime 1000 stampe andranno presto esaurite.

“Each and every one of us is just a lonely fish, but together, we are a big swarm”

Translate »