MACROMANIA 2016 – Resoconto Manifestazione

Breve racconto della prima edizione di MACROMANIA, maifestazione dedicata alla macrofotografia subacquea, organizzata nella splendida location del resort Fishermen’’s Cove di Puerto Galera – Mindoro – Filippine che ha visto la partecipazione attiva di IUPS ed appena conclusa.

La Grotta della “Corvina”

A pochi minuti di navigazione dal porticciolo di Marina della Lobra a Massa Lubrense, è possibile raggiungere la bellissima Cala di Mitigliano, una insenatura delimitata da entrambi i lati da rocce alte e a picco di origine calcarea che si trova all’interno dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella.

TRA DRAGHI E VULCANI

Pensate ad un luogo incontaminato, con isole vulcaniche ancora attive, reef completamente vergini dove qualsiasi incontro con animali rari sott’acqua e sopra la superficie è all’ordine del giorno, ecco questo è il parco marino di Komodo.

AMP Portofino e RETI DA PESCA

Recenti segnalazioni della presenza di reti da pesca all’interno dell’Area Marina Protetta di Portofino hanno iniziato a destare preoccupazione tra gli addetti ai lavori; Cerchiamo di capire cosa stà accadendo.

La doppia esposizione nella fotografia subacquea

Questa è una tecnica che richiede grande conoscenza e rispetto dell’ambiente marino e dei suoi abitanti, tantissima dedizione, pazienza e dimestichezza con l’attrezzatura, ma che permette di ottenere immagini che esaltano la bellezza di questo elemento a noi così caro.

Macromania 2016

Un appuntamento da non perdere per gli amanti della fotografia subacquea fissato per il mese di Maggio nella splendida cornice del Fishermen’s Cove Dive Resort di Puerto Galera sull’isola di Mindoro nelle Filippine.

L’incoerenza mediterranea

Con il termine incoerenti i biologi indicano tutti quei fondali che non hanno una forma costante nel tempo; fondi sabbiosi, fangosi e ciottolosi, con varia granulometria e di origine diversa..

Incontro con Amos Nachoum

Amos Nachoum è uno dei fotografi di wildlife più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Alcune sue foto sono diventate iconiche ed è sicuramente uno dei più ‘avventurosi’ dei fotosub

Italian Underwater Photography Society

L’Italian Underwater Photography Society (IUPS)  è un’organizzazione no-profit che nasce con l’intento di promuovere ed accrescere la cultura  fotografica legata all’immagine subacquea.

La IUPS cerca di sviluppare la consapevolezza dell’ambiente sottomarino e dei problemi ecologici correlati, promuovendo attraverso l’eccellenza fotografica, iniziative di conservazione delle coste, dei fiumi, dei laghi e dei mari italiani.

 

I nostri progetti

Promuovere e sostenere la collaborazione ed il reciproco sostegno tecnico e logistico tra i membri dell’organizzazione nelle attività di immersione e fotografia subacquea.

Promuovere la creazione di una rete di Centri di Immersione che sostengano, con adeguati servizi dedicati, le attività dei fotografi subacquei membri dell’organizzazione.

Promuovere l’immagine ed il lavoro dei Soci, mettendo a loro disposizione uno spazio web dove poter pubblicare le loro foto o condividere i propri siti web già esistenti.

La nostra missione

Fornire un punto d’incontro per i fotografi e per tutti coloro che sono interessati alla fotografia subacquea;

Promuovere lo scambio e la condivisione di esperienze, tecniche ed idee relative ai vari aspetti  legati all’immagine sottomarina.

Far conoscere e diffondere la fotografia subacquea in tutte le sue forme, sviluppare il senso estetico ed artistico dell’arte fotografica e conseguire il perfezionamento della tecnica per mezzo di incontri, corsi, esperienze, studi, esposizioni, proiezioni, concorsi ed altre iniziative.

Le meraviglie di Nelson Bay

Nelson Bay è una piccola baia situata nel porto naturale di “Port Stephens”, proprio a ridosso della scogliera meridionale. Per la sua felice esposizione, è famosa per acque limpide, presenza di vita esotica e immensa varietà di popolazione.

Enrico e Rosaria Gargiulo

L’avvento della tecnologia digitale ha completamente cambiato l’approccio alla fotografia terrestre e subacquea, con la possibilità di intervenire a più livelli ed in tempi diversi sulle immagini realizzate. Un tempo tutto questo era impossibile..

Lente Nauticam SMC-1

Quando mi sono deciso a cambiare il mio gruppo ottico per la macrofotografia, quella che semplificando chiamiamo lente addizionale, la mia scelta, abbastanza obbligata, è caduta subito sulla SMC-1 Nauticam

La teca di Punta Campanella

….avvistammo sotto di noi, su una sorta di pianoro a circa 50 metri di profondità, una “cosa” che a prima vista, dall’alto, sembrava essere una sorta di contenitore, involucro o busta di plastica.

Guida all’INON Z-240 e D2000

Gli INON Z-240 e D-2000 sono attualmente tra i flash più avanzati e performanti disponibili per la fotografia subacquea, e dispongono di un elevato numero di funzioni ed impostazioni che possono impressionare un utilizzatore poco esperto


Il nostro primo progetto: Baios – Istantanee dal passato

BAIOS


Chi Siamo

Translate »